Lillehammer

//Lillehammer

Lillehammer

In poco tempo ho deciso di andare per qualche giorno a Lillehammer, perché sono alla ricerca del calciolo perfetto per il mio fucile! Ho fatto molte prove nel corso dell’estate e ho imparato tanto.

Henrik L’Abée – Lund è stato così gentile di ospitarmi a casa con la sua famiglia. Sono impressionata dall’ospitalità degli atleti qui. Perché ho anche avuto l’onore di cenare e allenarmi in compagnia di Fanny Horn Birkeland.

In questa bella casa sono stata a mio agio, l’area e le strutture per allenarsi sono ideali e confortevoli. Sono entusiasta di come Jan Olav abbia potuto rapidamente e diligentemente affinare il mio nuovo fucile!

Un ringraziamento va anche a Kari Traa per il supporto colorato! Credo che questi colori brillanti siano perfetti per me, perché nella maggior parte dei casi sto bene, sono allegra e felice, ma devo ammettere che ci sono giorni in cui sono triste e piango. Credo che sia normale quando si perde il proprio principale modello, mio padre. Tuttavia, sorridendo al cielo, posso ricordare che proprio qui, due giorni dopo la sua morte, la staffetta mista italiana ha vinto il bronzo alle olimpiadi giovanili.

Io ero a casa e ho pregato mio padre guardando la TV di poter aiutare i ragazzi a conquistare una medaglia. Ma il ricordo è ancora maggiore quando poi i ragazzi della staffetta mista nell’intervista hanno dedicato la medaglia a mio padre! Anche lui qua a Lillehammer ha un ricordo molto piacevole, infatti nel 1994 ha partecipato ai Paraolympics!

La memoria è la finestra
attraverso la quale possiamo vedere,
ogni volta che vogliamo.

LA VITA è limitata, ma la memoria è INFINITA

GRAZIE Henrik & Kjersti – Jan Olav – Fanny & Lars Helge – Kari Traa

2016-08-15T23:16:57+00:0015 Agosto 2016|Allenamenti|2 Comments

2 Comments

  1. Roberto 19 Agosto 2016 at 18:39 - Reply

    Tirati pensando a concentrarti per conquistare le vittorie della prossima stagione!!!!

  2. Marco Calipa 20 Ottobre 2016 at 21:58 - Reply

    Che bello leggere tanta positività, ancor più con il costante sfondo di tuo Padre. Ti auguro ogni bene e confido in una stagione all’attacco. Forza Karin!
    Marco

Leave A Comment